Lux Obnubilata Suaptè Natura refulgens. Vera de Lapide Philosophico Theorica, metro italico descripta et ab Auctore Innominato commenti gratia ampliata. Pars Prima. (Unica pubblicata).

(Fra Marcantonio Crasellame Chinese) (pseudonimo di Santinelli Francesco Maria) (1627-1697).
Venezia, Apud Alexandrum Zatta
1666

In 12° (133x72); pp. (84) 216 (10) 1 c.b. Frontespizio inquadrato da duplice filetto tipografico. Legatura del sec. XVIII in mezza pelle e carta decorata ai piatti, punte in pergamena, titolo e fregi in oro al dorso, tagli spruzzati in rosso.Al contropiatto anteriore una nota manoscritta coevamente. Margine superiore sobrio, alla carta A6 (prefazione al lettore) tre piccole a manoscritte coevamente di cui, una nel testo ma senza disturbarlo, lieve lavoro di tarlo nel margine bianco superiore di 10 cc. iniziali; piccolo lavoro di tarlo che interessa il margine bianco e qualche lettera di testo senza comprometterlo, alle cc. C9 (pp.64/65), D9 (pp. 89/90), E9 (pp. 113/114), F9 (pp. 137/138) tarlo che ha lavorato sui fogli già stampati ma ancora da legare, tutti i tarli sono stati richiusi. Una piccola lacuna dovuta a difetto di fabbricazione del foglio ad una carta di indice (K3) , la lacuna è stata risarcita con carta antica e le poche lettere che non erano stampate sono state facsimilate per non perdere il senso dello scritto. Qualche lieve alone o rossura variabile dovuta alla carta ma nel complesso una buona copia completa.

€ 2,700,00
In 12° (133x72); pp. (84) 216 (10) 1 c.b. Frontespizio inquadrato da duplice filetto tipografico. Legatura del sec. XVIII in mezza pelle e carta decorata ai piatti, punte in pergamena, titolo e fregi in oro al dorso, tagli spruzzati in rosso.Al contropiatto anteriore una nota manoscritta coevamente. Margine superiore sobrio, alla carta A6 (prefazione al lettore) tre piccole a manoscritte coevamente di cui, una nel testo ma senza disturbarlo, lieve lavoro di tarlo nel margine bianco superiore di 10 cc. iniziali; piccolo lavoro di tarlo che interessa il margine bianco e qualche lettera di testo senza comprometterlo, alle cc. C9 (pp.64/65), D9 (pp. 89/90), E9 (pp. 113/114), F9 (pp. 137/138) tarlo che ha lavorato sui fogli già stampati ma ancora da legare, tutti i tarli sono stati richiusi. Una piccola lacuna dovuta a difetto di fabbricazione del foglio ad una carta di indice (K3) , la lacuna è stata risarcita con carta antica e le poche lettere che non erano stampate sono state facsimilate per non perdere il senso dello scritto. Qualche lieve alone o rossura variabile dovuta alla carta ma nel complesso una buona copia completa.
Ferguson II, pag. 58, e al I, pag. 318 nella raccolta di trattati alchemici dal titolo: Ginaeceum Chimicum... stampata a Lione nel 1679. Duveen, pag. 147 con la traduzione in francese pubblicata a Parigi nel 1693. Bibliotheca Magica, 332 indicando l'
Edizione originale di uno dei più rari libri di alchimia ed ermetismo italiani. L'ode in italiano ed in versi, è divisa in tre "Canzoni" che contengono rispettivamente sette, otto, dieci, strofe di vario metro. L'Autore si firma Fra Marcantonio Crassellame Chinese alla prima Canzone. Nelle prime pagine si trova il testo delle tre "Canzoni", seguito da un "Proemium", mentre nelle 216 pagine numerate ogni stanza del poema viene ripetuta e commentata.